Progetto A.G.a.s

Lo sport è un potente strumento di inclusione e socializzazione, ma può anche essere un luogo di discriminazione e violenza. Il progetto A.G.a.S. – All Gender are Sportive mira a promuovere la parità di genere nello sport, affrontando le discriminazioni e gli stereotipi di genere che ancora oggi sono presenti in questo ambito. Il progetto è nato dall’esigenza di rispondere a una serie di bisogni e di esigenze rilevati a livello territoriale. In particolare, si è evidenziato che:

  • Le comunità montane e le aree interne sono parti del territorio nazionale che subiscono gli effetti del calo o dell’invecchiamento della popolazione.
  • Anche la comunicazione in ambito sportivo è ancora molto carente e soggiace a stereotipi di genere e ciò è particolarmente evidente nelle comunità delle aree interne e montane, dove sono diffusi principalmente gli sport più tradizionali come il calcio, nei quali gli stereotipi e le discriminazioni sono più diffusi. Appare inoltre praticamente nulla in queste zone la conoscenza di figure sportive di riferimento LGBTQI+.
  • A fronte della carenza di informazioni da parte degli operatori/operatrici sportivi, su come trattare la normativa di genere (carriere alias, etc.) e sui percorsi da attivare qualora siano testimoni o ricevitori di segnalazioni di vittime di violenze, appare necessario istituire percorsi specifici per queste figure professionali. 
Agas maggio 2023
Agaso 20 ottobre 2023

Il progetto prevede 6 linee di attività per la durata di 24 mesi:

1. Percorso formativo per professionisti sportivi. Il percorso formativo si propone di fornire agli operatori/operatrici sportivi le competenze necessarie per prevenire e contrastare ogni forma di discriminazione di genere nello sport. 

2. Evento internazionale di urban sport. L’evento internazionale di urban sport vedrà la partecipazione di testimonial sportivi famosi a livello internazionale ed impegnati nel contrasto alla violenza di genere e agli stereotipi. L’evento sarà un’occasione per promuovere i valori della parità di genere e dell’inclusione nello sport.

3. Sensibilizzazione di ASD e società sportive regionali. La campagna di sensibilizzazione si propone di promuovere la cultura della parità di genere e contrastare gli stereotipi di genere nello sport. La campagna prevede la diffusione della Carta etica dello Sport della Regione Emilia-Romagna e dell’Italian Diversity Charter, la Carta per le Pari Opportunità e l’Uguaglianza sul Lavoro.

4. Sensibilizzazione e azioni di formazione sulla violenza di genere. Il percorso di sensibilizzazione e formazione sulla violenza di genere si rivolge ad adolescenti e preadolescenti del territorio che frequentano i centri sportivi e 2 istituti d’istruzione secondaria del territorio. Il percorso coinvolgerà gli/le insegnanti, gli istruttori/le istruttrici sportivi e sarà articolato in due parti.

5. Campagna di comunicazione. La campagna di comunicazione si propone di promuovere il progetto e i suoi obiettivi. La campagna prevede la diffusione di materiale informativo e la produzione di un documentario sulla realizzazione del progetto.

6. Monitoraggio e valutazione. Il monitoraggio e la valutazione dell’impatto delle attività previste per l’intera durata del progetto saranno condotti attraverso una serie di strumenti, tra cui questionari, focus group e interviste.

 

Il progetto è cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna
D.G.R. n. 1832/22 Progetto A.G.a.S. – All Gender are Sportive

Avvio percorso formativo A.G.a.s

Avvio Percorso Formativo A.G.a.S per istruttori contro gli sterotipi di genere in ambito sportivo organizzato da AICS Comitato Provinciale di Bologna APS 4 incontri mensili Dicembre a Marzo 1,30 h. I primi due incontri del percorso formativo “pedagogia della parità” saranno così strutturati:

– 1° incontro ONLINE teorico

data: 18 dicembre dalle 10.00 alle 11.30
docente: Alessia Dulbecco, pedagogista e formatrice. 
contenuti: – panoramica generale sugli stereotipi di genere (cosa sono); – riflettere sulla comunicazione – sul campo e durante gli allenamenti – per contrastarla.

 2° incontro in presenza (più pratico)
data: 15 gennaio 2024 dalle 10.00 alle 11.30 presso Casa delle Associazioni al Baraccano sala Nanì
docenti: Francesca Brunetti, vicepresidente AICS Bologna, formatrice nell’ambito delle tematiche di genere e Alice Favi, Direttrice e Responsabile Pari Opportunità AICS Bologna.
contenuti: – confronto sui comportamenti verso bambin* e adolescenti relativamente alle tematiche di genere; – riconoscere campanelli d’allarme su bullismo, omotransfobia e discriminazioni; – come interfacciarsi con i genitori nel caso si intercettino certi comportamenti.

Loghi progetto Agas